In arrivo un aggiornamento al formato della Fattura Elettronica PA

A partire dal 9 Maggio 2016 sono stati attivati nuovi controlli non bloccanti sulle fatture elettroniche inviate al Sistema di Interscambio (SdI) della Pubblica Amministrazione. Tali controlli diventeranno vincolanti solo a partire dal 1 Agosto 2016 (fonte). Diciamo che al momento le notifiche di “errore non bloccante” sono una informazione di servizio.

Per il momento non dovete fare nulla. Le fatture elettroniche emesse dalla versione attuale di Amica possono essere inviate al SdI. Verranno accettate come al solito. Se doveste notare una notifica di “errore non bloccante”, ebbene come visto questa è dovuta ai vincoli che entreranno in vigore dal prossimo 1 Agosto.

Naturalmente stiamo lavorando alla implementazione delle nuove convalide previste dalla normativa, in modo che le fatture continuino ad essere accettate anche dopo il 1 Agosto 2016. Rimanete sintonizzati.

Nicola Iarocci

Fondatore di CIR 2000. Microsoft MVP e MongoDB Master. Lead Programmer per il progetto Gestionale Amica. Sul suo sito personale scrive di programmazione e dintorni.

Supporto per Dati di Pagamento nelle Fatture Elettroniche

Nicola Iarocci | 16 aprile 2015 | Fatturazione

Oggi abbiamo pubblicato la versione 2.12.01 di Amica 10 che introduce il supporto per l’esportazione dei Dati di Pagamento nelle Fatture Elettroniche. Di conseguenza abbiamo aggiornato le istruzioni per le Fatture Elettroniche aggiungendo il paragrafo “Pagamenti in Fattura Elettronica”, al quale vi rimandiamo per tutti i dettagli operativi. L’aggiornamento è opzionale, per scaricarlo potete andare…
Leggi tutto

Fatture Elettroniche verso la PA: finalmente ci siamo

Stefano Gardini | 23 marzo 2015 | Fatturazione

Dal 31 marzo 2015 scatta l’obbligo di fatturazione elettronica verso tutte le amministrazioni pubbliche, siano esse centrali o locali. Per le amministrazioni centrali la norma era già in vigore dal 6 giugno 2014. L’obbligo viene ora esteso a tutto il mondo della Pubblica Amministrazione. Questo vuol dire che ogni impresa fornitrice sarà tenuta ad emettere…
Leggi tutto


11 commenti su “In arrivo un aggiornamento al formato della Fattura Elettronica PA”

    Annibale FREDA23 maggio 2016 / Rispondi

    Ho notato che il codice 0423 compare anche quando viene effettuato un calcolo corretto ma con una quantità decimale. Esempio 0,40 x 23,01 che dà un risultato di 9,20 viene evidenziato come errore non bloccante 0423. Avete effettuato una verifica in tal senso?

    Saluti

      Stefano Gardini24 maggio 2016 / Rispondi

      Sì abbiamo lavorato anche a questa tipologia di errori, e lo abbiamo risolto. A giorni verrà resa disponibile una nuova versione di Amica che risolve questo e tutti i nuovi tipi di errore gestiti dalla PA per le fatture elettroniche. Grazie per la segnalazione sempre gradita.

    Alessandro8 giugno 2016 / Rispondi

    Buongiorno,
    Un mio cliente dopo anni che collaboro oggi mi  invia una mail  volendo inviarmi dichiarazioni d’intento per il 2016( per l’emissione delle fattura senza iva in articolo 8).
    La mia domanda è se sono obbligato accettare o posso rifiutarmi e continuare emettere fatture con iva?
    Attendo vostro suggerimento .
    Vi ringrazio
    Alessandro

      Stefano Gardini9 giugno 2016 / Rispondi

      Sì con dichiarazione di intento tu devi ‘adeguarti’ e fare fattura senza iva.

        Alessandro9 giugno 2016 / Rispondi

        Ti ringrazio per la cellere risposta.. grazie ancora

    Grazia16 agosto 2016 / Rispondi

    Buonasera Dott. Gardini,
    volevo chiederle alcune delucidazioni in merito ad una mia posizione.
    Sono un agente di commercio che possiede un automobile acquistata nel dicembre 2014, vorrei prendere un’auto a noleggio entro novembre di quest’anno, la mia domanda quindi è la seguente:

    1) essendo già in possesso di un’auto, quindi di fatto possiedo già un bene che vado ad ammortizzare, sarebbe possibile mettersi in casa un’ulteriore auto a noleggio?

    2) se fosse possibile, in quale misura potrei usufruire dell’ammortamento sulla prima auto di proprietà visto che vado di fatto a sostituire la stessa durante l’anno in corso?

    3) secondo chi mi segue la parte fiscale, se vado a noleggiare un’auto prima della fine di quest’anno, non sarà possibile usufruire dell’ammortamento e quindi dovrei scaricare le sole spese della nuova auto a noleggio…quant’è vera questa notizia?

    La saluto cordialmente, restando in attesa di una sua risposta.

      Stefano Gardini22 agosto 2016 / Rispondi

      In linea di principio sono abbastanza d’accordo. Dovresti ammortizzare l’auto di proprietà per la quota parte di uso (se ad esempio per 7 mesi i 7/12 dell’ammortamento) e poi ammortizzare il noleggio per il restante periodo (a partire dalla sua messa in opera).

        Grazia29 ottobre 2016 / Rispondi

        Buongiorno Dott. Gardini,
        se dovessi decidere di acquistare una nuova auto a distanza di 2 anni, posso tenere in carico l’altra e usufruire delle quote pari al 140% di ammortamento previsto dalla legge per agenti di commercio?
        Se si quali sono i pro e i contro?
        Attualmente possiedo una utilitaria di piccole dimensioni e con 120 Km, calcolando che l’anno deve ancora finire.

          Stefano Gardini3 novembre 2016 / Rispondi

          Sarebbe meglio cedere l’altra auto, magari ad un familiare, se possibile. Difficile giustificare la necessità di due auto per un agente di commercio. Salvo tu non abbia un collaboratore.

    Salvatore Di Stefano26 gennaio 2017 / Rispondi

    Buongiorno, sapevo dell’imminente uscita del nuovo aggiornamento per l’emissione delle fatture elettroniche (XML) secondo le nuove disposizioni .
    E’ già pronto o ci sarà ancora da attendere?
    Grazie

      Stefano Gardini27 gennaio 2017 / Rispondi

      E’ disponibile da stamattina.

Lascia un commento