Primi video su Amica 20

Abbiamo pubblicato su YouTube tre video che coprono le prime fasi dell’uso di Amica 20 per Windows, l’ultima incarnazione dei Software Gestionali Amica che attualmente è in fase di test da parte di un ristretto numero di clienti e presto sarà disponibile al pubblico. Abbiamo pensato di anticipare questi video così potete farvi una idea di quale sarà l’esperienza del passaggio da Amica 10 ad Amica 20 per Windows (spoiler: tutto molto semplice e indolore).

Prima installazione di Amica 20 per Windows

In questo video vediamo l’installazione di Amica 20 come aggiornamento di una precedente installazione Amica 10. Ai veterani di Amica risulterà evidente che di fatto nulla cambia rispetto ai ‘soliti’ aggiornamenti a cui sono abituati. In effetti, Amica 20 per Windows non è altro che il naturale aggiornamento del prodotto precedente.

Primo avvio di Amica 20 per Windows

In questo secondo video assistiamo al primo lancio di Amica 20 per Windows e alla successiva attivazione della licenza. Anche qui potete apprezzare come, accesso ed attivazione della licenza a parte, poco o nulla cambi rispetto a ciò a cui siamo abituati:

Ricordiamo che con Amica 20 la licenza è aziendale, quindi ogni azienda dispone di una sua licenza d’uso. Per maggiori informazioni sul funzionamento delle licenze vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato, che elenca anche la nuova gamma prodotti ed include il listino prezzi.

Come passare dal computer locale al Cloud

La grande novità di Amica 20 è la possibilità di lavorare in Cloud, il che significa la possibilità di accedere e lavorare da qualunque parte del mondo, ventiquattro ore su ventiquattro. In questo video vediamo proprio il trasferimento (migrazione) dei dati dal computer locale al Cloud:

Unico nel suo genere, Amica 20 vi lascia liberi scegliere. Il Cloud è una opzione, certamente utile, molto richiesta e accattivante per molti, ma non è l’unica. Se preferite continuare a lavorare sul vostro computer o rete aziendale, senza trasferire di dati sul Cloud, potete farlo liberamente. Se poi le esigenze cambiassero, sappiate che in ogni momento potrete scegliere di passare al Cloud (o viceversa) senza alcun costo aggiuntivo. Chi sceglierà il Cloud potrà presto lavorare anche via web dal dispositivo preferito (per esempio un tablet o un Mac).

Va bene, ma quando?

Gennaio 2022! Pensiamo di essere finalmente pronti e contiamo di aprire al pubblico il prossimo mese. Avete avuto molta pazienza, per la quale vi ringraziamo. Vi ringraziamo anche per i molti incoraggiamenti che ci avete fatto pervenire, sia via telefono attraverso i ragazzi del supporto tecnico che via mail. Vi chiediamo di averne ancora un poco fintanto che mettiamo a punti gli ultimi dettagli. A presto!

Nicola Iarocci

Fondatore di CIR 2000. Microsoft MVP e autore Open Source, Lead Developer per il progetto Gestionale Amica. Sul suo sito personale scrive di programmazione e dintorni.

Abolizione Esterometro rinviata al 1 Luglio 2022

Stefano Gardini | | Generale

Nuova vita all’Esterometro: con un emendamento al decreto fiscale è stata rinviata l’abolizione della Comunicazione cessioni di beni e prestazioni di servizi transfontaliere (Esterometro). L’entrata in vigore del nuovo regime per le comunicazioni delle operazioni da e per l’estero di cui parliamo in questo articolo del 15 novembre è stata riviata dal 1 gennaio 2022…
Leggi tutto

Addio Esterometro dal 1° gennaio 2022

Stefano Gardini | 15 Novembre 2021 | Generale

Per le fatture ricevute o emesse verso soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato Italiano, dal 1° gennaio 2022 cambiano le regole tecniche per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle operazioni. Fino ad ora la maggior parte delle aziende utilizzava il cosiddetto “esterometro”. Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 28 ottobre 2021 ha…
Leggi tutto


Lascia un commento